Perché leggere PROGENIE DEGENERE?

Non è un libro buonista, tantomeno un racconto romanzato a tinte rosa o uno storico polpettone variegato di copia-incolla e codizionamenti storicistico-ambientali; neanche si pone come riscatto ad un senso di colpa latente o acclarato, di cui il protagonista è assolutamente privo. Certo l'irragionevole troverà una spiegazione, un epilogo, ma non è questo il punto. Ho raccontato una storia senza sentirmi "giudice". Ho guardato con gli occhi del male una realtà divenuta adulta dopo l'abuso e di come l'abuso sia capace di mescolare sangue e sensi, anche là dove l'amore non c'entri. C'è una strana e insana empatia tra Samuel ed Ela, morbosa e gridata per lui (Samuel), silenziosa e invasiva per lei (Ela). Sono stati generati dal male ed è dal male che degenerano.

.

venerdì 21 giugno 2013

DIARIO DI CINISMO QUOTIDIANO

L'altro giorno ero in fila alla posta, tra profumi e puzze ascellari di un'umanita variegato-avariata... e mi sono chiesta: "Ma chi te lo fa fare?", ovviamente non di stare in fila alla posta tra puzze e profumi, ma riferito "a chi te lo faccia fare di scrivere?!". Le due cose a pensarci bene non è che siano tanto dissimili nell'approccio di un senso. Andare alla posta lo si deve fare per forza, oppure ci devi mandare qualcuno al posto tuo, come anche puoi pagare con transizioni bancarie evitandoti la fila. Scrivere è qualcosa che lo scrittore debba anche sentire di fare per forza, ma non come una sorta di costrizione di sistema - che c'ha cucito addosso una pesante camicia di forza - diciamo più come una necessità vitale, come lo può essere respirare; anche in questo caso qualcuno lo potrebbe fare al posto tuo, di scrivere non di respirare e succede più di quanto si creda, con appetibili contratti ed eleganti transizioni bancarie a sugellare accordi tra noti pseudo-scrittori e scrittori dotati ma ahimè destinati a rimanere senza firma. Ombre, ombre di un merito che non avranno mai... e così mentre affogavo nelle mie contorte lubrazioni mentali, una signora corpulenta segnalava ad una conoscente, quanto sia divenuto difficile vivere di questi tempi che a stento ancora si riesca a mangiare. Ennesimo paradosso, visto che non entrasse dalla porta... ed era arrivato il mio turno. Pagare, pagare...



  • Ebook di
  • edizione Narcissus.me
  • ACQUISTA PROGENIE DEGENERE
  • Nessun commento:

    Posta un commento

    CORREZIONE GRAMMATICALE E SINTATTICA. EDITING...